Semplicemente grazie…..

Un lungo weekend, quello appena passato. Un weekend dedicato al ricordo dei nostri cari ed alla visita dei cimiteri, mai così freneticamente animati come in questi giorni. Ed allora, alla vista delle fotografie delle persone che ci hanno lasciato, riaffiorano vecchi ricordi. Ricordi che probabilmente ci accompagneranno per il resto della vita, ma che queste visite contribuiscono a rinsaldare in noi. I nonni ed i loro saggi consigli, che impariamo ad apprezzare solo negli anni. I genitori, che tanto si sono dato da fare e sacrificati per noi. E per i più sfortunati, è il momento di rivedere negli occhi, anche se solo in fotografia, il proprio figlio, andato prematuramente, lasciando un vuoto, un dolore che risiede profondo nel cuore. Come la tomba che ritraeva un bambino di soli 8 anni, che scendendo distrattamente dall’autobus, è stato travolto ed ucciso da un’automobile di passaggio. Davanti agli occhi della sorellina e della mamma. Terribile anche solo a pensarci.

Una cosa in comune tra tutte queste persone, è comunque il segno che hanno tracciato nelle nostre vite. Chi più, chi meno, tutti hanno contribuito a migliorare questo nostro mondo. Grazie a loro ci possiamo svegliare la mattina consapevoli di vivere in un mondo migliore. Un mondo più sicuro. Un mondo in cui il valore della vita ha il valore che merita, diversamente da pochi decenni fa. Penso ad esempio agli orrori della guerra e della persecuzione di ebrei e non solo. Sto leggendo in questi giorni un libro tanto interessante, quanto inquietante, riguardo proprio questo argomento. E leggendolo, non finisco di pensare e di ringraziare i tanti piccoli e grandi eroi che hanno permesso di fermare questo orrore.

A loro, ed a tutti gli altri, dico semplicemente, Grazie……

Mi presento, sono……

Con il sottofondo di un ispirato Jovannotti, scrivo due righe per introdurmi in questo blog. Dopo aver abbandonato un paio di anni fa praticamente tutti i social cui ero iscritto per noia(ed erano parecchi…), sentivo nuovamente il bisogno di un punto di vista moderno sul mondo, una finestra più per osservare che per essere osservato. Una finestra virtuale da cui osservare il mondo con occhi aperti a nuove esperienze, nonostante i miei cinquant’anni ( fa impressione persino scriverlo..mi ci abituerò..).

Appassionato da vecchia data di fotografia, anche se al momento con poche ispirazioni e stimoli nuovi (tanto da aver venduto recentemente tutta l’attrezzatura ). cercherò di illustrare i post con vecchie immagini o con scatti al volo con lo smartphone.

Appassionato di cicloturismo e mountain bike, passione accantonata probabilmente in modo definitivo a causa di una fastidiosa cervicale. ( ma no, la bicicletta non l’ho ancora venduta, ci riproverò ancora..)

La corsa e le escursioni in montagna ( sulle alpi che sento ogni giorno più appartenermi ), hanno ora un posto importante nella mia vita quotidiana, per tenere in forma il fisico e soprattutto l’anima.

L’intenzione ,al momento, è il perfetto anonimato. Non troverete dunque mie fotografie personali, quantomeno non troppo riconoscibili. Troverete però i miei pensieri più intimi, le sensazioni del momento, ragionamenti senza troppi filtri, se non quello del rispetto per il prossimo. Le mie idee cercherò di esprimerle senza l’intenzione di piacere a tutti, cosa che poi sarebbe veramente difficile. Meglio allora un dialogo aperto e più vero, un dialogo più mio…

Benvenuti, io sono Jack.